Mylan Froben Influenza Raffreddore 10 Bustine – gusto miele e limone

Farmaco

7,40 6,90
Sconto 7%

2 disponibili

Solo 2 disponibili
COD: 041654017 EAN: ATC/GMP: N02BE51 Categorie: , Marca: Mylan
DETRAZIONE FISCALE
Il prodotto è detraibile dalla dichiarazione dei redditi.
In fase di completamento dell'ordine ti verrà richiesto il tuo codice fiscale.
Lo scontrino parlante verrà inserito all'interno del pacco che riceverai a casa. Maggiori informazioni
?
?
?

Mylan Froben Influenza Raffreddore 10 Bustine gusto miele e limone

Mylan Froben Influenza Raffreddore 10 Bustine.

Denominazione

FROBEN INFLUENZA E RAFFREDDORE POLVERE PER SOLUZIONE ORALE

Categoria farmaceutica

Analgesici/Paracetamolo, associazioni.

Principi attivi

Paracetamolo, acido ascorbico e fenilefrina cloridrato.

Eccipienti

Saccarosio, acido citrico anidro, sodio citrato, amido di mais, silice colloidale anidra, sodio ciclamato, saccarina sodica, aroma limone, aroma miele, aroma caramello.

Indicazioni

Trattamento sintomatico dell’influenza, del raffreddore e degli stati febbrili e dolorosi ad essi correlati, con azione decongestionante sul le prime vie aeree superiori.

Controindicazioni/Eff.Secondar.

Bambini di eta’ inferiore ai 12 anni.
Ipersensibilita’ ai principi att ivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti; pazienti che assumono beta-bl occanti, inibitori delle monoaminossidasi e antidepressivi triciclici; pazienti affetti da insufficienza renale, diabete, ipertiroidismo, ip ertensione e malattie cardiovascolari.

Posologia

Adulti e bambini al di sopra dei 12 anni: 1 bustina ogni 4-6 ore e fin o ad un massimo di 3 bustine nelle 24 ore.
Sciogliere 1 bustina in mez zo bicchiere di acqua molto calda e, a piacere, diluire con acqua fred da per raffreddare e dolcificare come si desidera.

Conservazione

Conservare a temperatura inferiore a 25 gradi C.

Avvertenze

Durante il trattamento con paracetamolo, prima di assumere qualsiasi a ltro farmaco controllare che non contenga lo stesso principio attivo, poiche’ se il paracetamolo e’ assunto in dosi elevate si possono verif icare gravi reazioni avverse.
I prodotti a base di paracetamolo devono essere somministrati con cautela a pazienti con insufficienza epatoce llulare da lieve a moderata (compresa la sindrome di Gilbert), insuffi cienza epatica grave, epatite acuta, in trattamento concomitante con f armaci che alterano la funzionalita’ epatica, carenza di glucosio-6-fo sfato deidrogenasi, anemia emolitica.
Invitare il paziente a contattar e il medico prima di associare qualsiasi altro farmaco.
E’ sconsigliat o l’uso del prodotto se il paziente e’ in trattamento con antiinfiammatori.
Non somministrare per oltre 3 giorni consecutivi senza consultar e il medico.
Il medicinale contiene saccarosio.

Interazioni

L’effetto epatotossico del paracetamolo puo’ essere potenziato dall’as sunzione di altri farmaci attivi sul fegato.
Usare con estrema cautela e sotto stretto controllo durante il trattamento cronico con farmaci che possono determinare l’induzione delle monossigenasi epatiche o in caso di esposizione a sostanze che possono avere tale effetto (per ese mpio rifampicina, cimetidina, antiepilettici quali glutetimide, fenoba rbital, carbamazepina).
Il paracetamolo aumenta l’emivita del cloramfe nicolo.
Il prodotto assunto in dosi elevate puo’ potenziare l’effetto degli anticoagulanti cumarinici.
La fenilefrina puo’ antagonizzare l’e ffetto dei farmaci beta-bloccanti ed antiipertensivi e puo’ potenziare l’azione degli inibitori delle monoaminossidasi.
La somministrazione di paracetamolo puo’ interferire con la determinazione della uricemia (mediante il metodo dell’acido fosfotungstico) e con quella della glicemia (mediante il metodo della glucosio-ossidasi-perossidasi).

Effetti indesiderati

Con l’uso del paracetamolo sono state segnalate reazioni cutanee di va rio tipo e gravita’, inclusi casi di eritema multiforme, sindrome di S tevens Johnson e necrolisi epidermica.
Sono state segnalate reazioni d i ipersensibilita’ quali ad esempio angioedema, edema della laringe, s hock anafilattico.
Inoltre sono stati segnalati i seguenti effetti ind esiderati: trombocitopenia, leucopenia, anemia, agranulocitosi, altera zioni della funzionalita’ epatica ed epatiti, alterazioni a carico del rene (insufficienza renale acuta, nefrite interstiziale, ematuria, an uria), reazioni gastrointestinali e vertigini.
Con i simpaticomimetici (fenilefrina) possono manifestarsi occasionalmente stati di irritazio ne cutanea, tachicardia, ipertensione e molto piu’ raramente nausea, vomito o anoressia.
La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale e’ importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischi o del medicinale.

Gravidanza e allattamento

L’uso durante la gravidanza non e’ controindicato ma richiede cautela; la somministrazione del preparato in gravidanza e nell’allattamento deve avvenire in caso di effettiva necessita’.

Foglio illustrativo: informazioni per il paziente

Bustine

10 bustine

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Scroll Up